Assemblea Pubblica del 15.09: SCCA informa, ringrazia e rilancia

_DSC3355.jpg

L’assemblea pubblica del 15 settembre è stata partecipata, composta, attenta e propositiva, e positivi sono stati i risultati raggiunti. SCCA ringrazia – invitando sempre di nuovo al lavoro comune – tutti coloro che, anche se avvisati all’ultimo momento, hanno dimostrato concretamente ancora una volta interesse civile e collettivo nei confronti delle tristi ma ora in via di soluzione vicende del Cinema Aquila, dando di nuovo un importante contributo al processo di riapertura della struttura comunale – che deve rimanere aderente alla disposizione del cinema come spazio aperto, nel quale sia l’autentica partecipazione cittadina a darne forma. A breve usciremo con un documento più articolato, con cui, dalla nostra prospettiva, faremo il punto della situazione – cui pertanto rimandiamo per i dovuti e auspicati confronti.

Per ora, salutiamoci ricordando a noi stessi, a tutti noi senza esclusione di sorta, che lo spontaneo movimento popolare, la collettività autoorganizzata che giovedì pomeriggio si è di nuovo riunita per lavorare insieme alla riattivazione dell’offerta culturale del Cinema Aquila; noi tutti che intendevamo, anche con la dovuta umiltà e l’intelligente senso del pudore, in cuor nostro d’essere parte di una cittadinanza cosciente di sé, IN FONDO, a giudizio di anonimi e inappellabili conoscitori delle faccende umane, altri non siamo che un impudico manipolo di mafiosi e facinorosi fascisti, corrotti gruppettari – fuori tempo massimo – di fascistoide natura, imbrattatori impenitenti e ultrafalliti ideologi, pericolosi tangentisti, coatti e, va da sé, spaventosi prevaricatori. Difensori, sempre e comunque, di mascherati e inconfessabili interessi privati, lesivi dell’ordine pubblico, della sicurezza cittadina, del patto di convivenza civile. Tutto questo, e non altro, cari tutti – amiche e amici, compagne e compagni, siamo tutti noi nella nostra più riposta essenza. E siamo anche, ci viene ancora suggerito, finalmente abbastanza grandi per comprenderlo e accettarlo una volta per tutte, ritirandoci a vita privata nei nostri oscuri antri da reietti.

A questo punto, carissime compagne e carissimi compagni, facendoci carico dell’amara verità, e condividendo – senza possibilità di redenzione alcuna – l’abisso del delitto comune, con un ultimo atto di orgogliosa comprensione, non ci rimane che fare ammenda e accettare l’inevitabile verdetto:

prepariamoci, già a partire dalla riunione di LUNEDI’ 19 settembre (ore 20, Biblioteca Mameli, via del Pigneto 22), insieme – lo ripetiamo! – a tutti coloro che vorranno collaborare,

AD APRIRE COLPEVOLMENTE IL CINEMA AQUILA!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...